· 

C'è più gioia nel donare che nel ricevere

Giovedi 20 novembre si è ripetuta l’iniziativa «In farmacia per i bambini»  che si svolge in occasione della giornata mondiale dei diritti dell’infanzia,  promossa dalla Fondazione Francesca Rava – Nph Italia onlus. 

Fermarsi in farmacia e acquistare qualcosa anche per chi non se lo può permettere: farmaci da banco per uso pediatrico, alimenti per l’infanzia e altri prodotti «baby care». Anche quest’anno le due farmacie della città di Venafro hanno aderito all’iniziativa e 23 volontari con la pettorina hanno accolto i clienti proponendo loro di aggiungere alla propria spesa uno o più prodotti di prima necessità per bambini bisognosi, con un risultato di 400 prodotti raccolti. E’ stata una vera e propria gara di solidarietà, sia da parte dei volontari che hanno aderito alla raccolta, sia da parte dei cittadini che hanno partecipato generosamente all’iniziativa.

I prodotti raccolti saranno distribuiti nelle prossime settimane a Venafro  presso la sede dell’Associazione Il Girasole onlus  Consultorio Familiare sito in via Pedemontana , 41. 

In farmacia per i bambini: torna il 20 novembre la raccolta della Fondazione Francesca Rava

 

 

 

In farmacia per i bambini: torna il 20 novembre per la settima edizione la campagna nazionale di sensibilizzazione sui diritti dell’infanzia e raccolta di farmaci da banco, alimenti e prodotti pediatrici per i bambini in povertà sanitaria

Il 20 novembre la Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia invita a partecipare alla settima edizione della campagna In farmacia per i bambini, iniziativa che permette  di aiutare i bambini in difficoltà, dando significato concreto alla Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia. Le farmacie aderenti sono quest’anno 2.050, con 2.500 volontari che raccoglieranno le confezioni acquistate per essere donate a  650 Case Famiglia, Comunità per minori, Enti che aiutano famiglie in difficoltà in Italia e all’Ospedale pediatrico N.P.H. St Damien in Haiti. In Italia, secondo i dati Istat, nel 2018 1,8 milioni di famiglie  erano in povertà assoluta e 3 milioni in povertà relativa; l’incidenza delle famiglie in povertà assoluta sale al 12,6% tra le famiglie con minori, con il preoccupante dato di 1,2 milioni di bambini e ragazzi fortemente deprivati in senso assoluto.

 

Emanuela Ambreck, farmacista, coordinatrice di In farmacia per i bambini, spiega: “Secondo una ricerca che abbiamo svolto con IRS più della metà delle case famiglia, comunità per minori ed enti beneficiari coprono oltre il 50% del loro fabbisogno di farmaci da banco e prodotti per l’infanzia grazie a In farmacia per i bambini. Il 67,2% usano quanto risparmiato grazie alla donazione di prodotti, per l’acquisto di  beni di prima necessità (cibo vestiario, materiale scolastico) e il 21,7% per assistenza medica, fondamentale per chi fa accoglienza diretta”.

Scrivi commento

Commenti: 0