· 

La nuova sfida dei Consultori Familiari di Ispirazione Cristiana: strumenti di resilienza

«Ricostruire dalle macerie», amava dire don Paolo Liggeri. Negli anni difficili che seguivano la seconda guerra mondiale egli non alludeva solo a quelle di mattone. La fame, l’incertezza e la paura del futuro, il dramma della Shoah e delle morti che avevano toccato le famiglie, la necessità e l’urgenza di dare una carezza ai cuori delle persone per restituire la speranza e la forza di ricostruire la società e per far loro rigustare la bellezza della vita. 

L'impatto della pandemia sulla salute personale, la vita familiare, l'occupazione e la situazione finanziaria delle persone, la frammentazione della vita di relazione hanno apportato indicibili sofferenze con effetti nefasti sulle famiglie e soprattutto sui più deboli, sui bambini, sugli adolescenti, giovani e persone anziane. Siamo presi dall’urgenza di fare delle scelte e prendere delle decisioni sia all’interno delle nostre famiglie che da parte delle Comunità e dei Governi perché quelle che prenderemo nei prossimi mesi plasmeranno il futuro delle nostre società per una generazione e forse anche per quelle che succederanno.

E’ questo parallelismo che chiama in causa i Consultori di Ispirazione Cristiana “geneticamente predisposti” ad essere strumenti di resilienza, pronti a rispondere con maturità a questa emergenza epocale con  esperienze multidisciplinari di condivisione, solidarietà, empatia nei casi di solitudine, di supporto alle povertà materiale e psicologica, favorendo la nascita di una coscienza sociale e di fiducia nella scienza, nella medicina e nella tutela dell’ambiente.

E’ questo il campo di azione del Consultorio Familiare Il Girasole che opera sul territorio da 15 anni  in Molise, piccola regione di 300 mila abitanti, in una Diocesi di 66.000 abitanti. Nella sua storia ha avuto l’aiuto pastorale ed il sostegno economico di tre Vescovi diocesani: Monsignor Armando Dini, che approvò il progetto iniziale, Monsignor Salvatore Visco che benedisse l’inaugurazione e lo sostenne dalla fine del 2007, poi Monsignor Camillo Cibotti che, da quando prese possesso canonico della Diocesi di Isernia - Venafro il 28 giugno 2014 a tutt’oggi, ha accolto questa eredità dei suoi Predecessori, ci sostiene come Pastore e ci ha inserito nel programma diocesano dell’8x mille della Chiesa Cattolica.

E’ la Diocesi che con il suo sostegno ha saputo ben amministrare questa realtà salvaguardandola da ogni ingerenza, preservandone la libertà di espressione, nella tutela dei valori della persona. In questo anno di pandemia il Consultorio Familiare Il Girasole ha continuato ad operare in modo costante, circa 600 prestazioni effettuate in presenza o a distanza tramite contatto telefonico o in video chiamata.

Il lavoro consultoriale, sia come consulenze specialistiche che come azione educativa sul territorio, è svolto da operatori volontari che assicurano le loro prestazioni professionali, altamente qualificate, secondo una logica che riguarda una diversa cultura del servizio e del lavoro sociale, fondata sulla gratuità.

Il Consultorio Familiare Il Girasole, fin dall’inizio, ha avuto una impostazione multidisciplinare, superando la forma stereotipata prettamente sanitaria o psico-pedagogica. Con il concorrere dei saperi educativi, giuridici, psicologici, sociologici, della mediazione familiare, di consulenza etica, della scienza medica, di consulenza finanziaria continua a sostenere la famiglia utilizzando tutte le discipline che abbiano come fine la persona umana.

Tale opera si completa con un’azione educativa svolta sul territorio diocesano mediante iniziative culturali di prevenzione, informazione e formazione, in ordine alla salute globale, al benessere della persona, della coppia e della famiglia, a dilemmi etici e morali (scuole, associazioni, parrocchie), direttamente promossa e gestita dal Consultorio Familiare o in collaborazione con le istituzioni o altre associazioni.

Quindici anni di attività stanno a dimostrare che è possibile, e non è un sogno, mantenere in vita una realtà basata sul volontariato puro e che, nella concretezza dell’impegno, si creano contesti capaci di generare fiducia e reciprocità, al di là di ogni logica di tipo strumentale. Attualmente stiamo lavorando con gli altri Consultori Familiari di Ispirazione Cattolica presenti nella Regione Molise per costituire la Federazione Regionale che sarà rappresentata in sede di Confederazione Nazionale.

 

Dott.ssa Angela Scungio

 

Ginecologa presso UOS Ost/Gin P.O. “F. Veneziale” Isernia

Formata in Bioetica Livello Avanzato presso Istituto di Bioetica UCSC Roma

 

Direttore del Consultorio Familiare Il Girasole – Diocesi di Isernia Venafro

Scrivi commento

Commenti: 0